30 aprile 2017
Aggiornato 09:00
Calcio - Serie A

Milan: la strategia di Fassone per blindare Donnarumma

Uno dei primi problemi da risolvere per la nuova dirigenza rossonera è senza dubbio il rinnovo di contratto di Gigio Donnarumma. Convincere la famiglia, ancor prima di Mino Raiola, della bontà del progetto rossonero, potrebbe essere l’idea vincente di Fassone e Mirabelli.

Gigio Donnarumma con la maglia del Milan (© Ansa)

MILANO - Bypassare Mino Raiola. Sembra essere questa la strategia della nuova dirigenza rossonera per cercare di convincere il baby fenomeno del calcio Mondiale Gianluigi Donnarumma ad accettare la proposta di rinnovo del Milan e scongiurare gli assalti di Real Madrid, Chelsea, Manchester United e ovviamente Juventus. Impresa quanto mai ardua visto il legame strettissimo che sembra vincolare il portiere del Milan all’esperto procuratore italo-olandese, ma non impossibile.

Meeting di famiglia

L’idea dell’amministratore delegato del Milan Marco Fassone e del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli è quella di presentare piani, progetti e intenzioni della nuova proprietà cinese direttamente ai genitori di Gigio, papà Alfonso e mamma Maria. Far capire all’intera famiglia Donnarumma, da sempre unico punto di riferimento del campioncino rossonero, quanto importante potrebbe essere il suo futuro con la maglia del club di cui è tifoso fin da bambino.

Non che in questo modo il parere di Raiola diventi irrilevante, ma di certo convincere la famiglia Donnarumma della bontà del progetto del nuovo Milan potrebbe essere un punto di partenza importante e probabilmente la prima vera idea geniale della nuova dirigenza rossonera.