30 aprile 2017
Aggiornato 08:30
Calciomercato-Milan

Milan: Kolasinac primo colpo dopo il closing

Mancano poche ore alle firme sull’accordo che sancirà il passaggio di proprietà dell’Ac Milan da Fininvest a Yonghong Li. E la nuova dirigenza rossonera è già al lavoro per mettere a punto la nuova squadra. Il primo colpo, a parametro 0, sarà il mancino bosniaco Kolasinac, già inseguito dalla Juventus.

Il terzino bosniaco Kolasinac (© Ansa)

MILANO - Saranno quattro i colpi di mercato previsti dalla futura dirigenza rossonera. Al culmine dei loro numerosi giri su tutti i campi europei, Marco Fassone, amministratore delegato in pectore del nuovo Milan, e Massimiliano Mirabelli, prossimo direttore sportivo del club, hanno già messo a punto la strategia che sarà definita una volta apposte le agnognate firme sui documenti che certificheranno il passaggio di proprietà dell’Ac Milan da Silvio Berlusconi a Yonghong Li.

Quattro big in arrivo…

Le linee guide sono semplici: arriverà un difensore centrale di spessore internazionale per far coppia con Romagnoli, un paio di centrocampisti di carisma e personalità e per concludere un attaccante centrale che possa sostituire Bacca dato in partenza. Questo se non dovessero essere registrate partenze illustri: perchè in caso di addio di Deulofeu, ad esempio, Mirabelli ha già messo nel mirino l’ispano-senegalese della Lazio Keita, pronto a sbarcare a Milanello se il club di via Aldo Rossi dovesse chiamare.

…più Kolasinac

Come potete notare, nessun riferimento a quello che invece sembra essere il primo - e già concluso - vero affare del nuovo Milan cinese. Secondo radio mercato, Fassone e Mirabelli, grazie anche all’intermediazione di Giacomo Petralito (prezioso consulente di tanti affari di calciomercato sull’asse Italia-Germania), avrebbero già chiuso un importante accordo con Sean Kolasinac, mancino classe 1993 attualmente allo Schalke 04. Il terzino bosniaco, già contattato lo scorso inverno dalla Juventus, è in scadenza di contratto e quindi arriverà in rossonero a parametro 0. Un primo colpo decisamente importante della premiata ditta Fassone-Mirabelli.