24 aprile 2017
Aggiornato 07:00
Calcio | Serie A

Milan: calendario favorevole, ma occhio alle trappole

Genoa, Pescara e Palermo i prossimi impegni dei rossoneri. Sottovalutarli potrebbe costar caro nella rincorsa Uefa.

Il Milan 2016-2017 va a caccia del ritorno in Europa (© ANSA)

MILANO - Il calendario dà una mano al Milan, si dice. Vero, ma attenzione a dar troppo per scontato partite che potrebbero altresì nascondere qualche insidia di troppo. Fino a Pasqua, infatti, la squadra di Montella ha potenzialmente 9 punti in saccoccia: Genoa e Palermo a San Siro, in mezzo la trasferta di Pescara, ovvero due delle ultime tre della classifica (praticamente già retrocesse in serie B) e una squadra, il Genoa, in piena crisi e con motivazioni e morale sotto le scarpe, col presidente Preziosi che ha addirittura ammesso che il suo ciclo sia ormai giunto al termine. Ma i 9 punti sono in realtà tutti da conquistare per una squadra che ha ancora troppi limiti per dar tutto per scontato: le zoppicanti prestazioni contro Udinese e Sampdoria, infatti, sono lontane nel tempo ma ancora presenti nella mente dei tifosi milanisti, convinti che la formazione di Montella debba essere sempre al 100% della condizione fisica e mentale per rendere in campo e rimanere attaccato al treno che porta in Coppa Uefa.

Bagarre per l'Europa
Genoa, Pescara e Palermo sono impegni dunque da prendere con le molle, senza andare avanti con il pensiero del derby del prossimo 15 aprile, snodo certamente cruciale nella corsa all’Europa ma al quale il Milan non può presentarsi con tre vittorie di fila alle spalle. Anche perché dopo la sfida all’Inter, i rossoneri avranno nuovamente un calendario in discesa con Empoli e Crotone una di seguito all’altra, prima della doppia difficile doppietta Roma-Atalanta, due gare nelle quali la lotta all’Europa scriverà la parola fine designando vincitori e sconfitti, una lotta che il Milan perde consecutivamente da tre stagioni e dalla quale quest’anno vuole uscire in trionfo.