24 aprile 2017
Aggiornato 07:00
Cessione Milan

Milan, Berlusconi jr.: «Se saltasse il closing avanti con entusiasmo»

L’ad di Mediaset ha fatto luce sulla situazione closing. Tutto sembra procedere per il meglio, ma se qualcosa dovesse andare storto restano sempre i 200 milioni già incassati dai cinesi.

Pier Silvio Berlusconi (© Ansa)

MILANO - Ci si aspettava una dichiarazione ufficiale da parte di Silvio Berlusconi, tesa a chiarire i termini della questione closing, è invece ne è arrivata un’altra, sempre dalla famiglia, ma dal figlio Pier Silvio: «Non ho informazioni dirette - specifica l’amministratore delegato di Mediaset all’Adn Kronos -, ma penso che tutto stia procedendo e che in tempi brevi il closing ci possa essere». 

Senza però escludere l’ipotesi che terrorizza maggiormente i tifosi rossoneri: «Se dovesse saltare l’operazione con i cinesi, non sarebbe una situazione piacevole, anche perché una decisione è stata presa anche dal punto di vista sentimentale. Ma qualora saltasse, dal punto di vista economico non sarebbe un danno perché un passo indietro degli acquirenti lascerebbe qualcosa di concreto (i primi 200 milioni di caparra che potrebbero tra oggi e domani diventare 300 ndr.) quindi andremmo avanti con entusiasmo».

E se davvero si stesse lavorando per il clamoroso ribaltone?