24 aprile 2017
Aggiornato 07:00
Calcio - Serie A

L’ennesima bizza dell’irrequieto Keita fa riflettere il Milan

Dopo una notte passata in discoteca per festeggiare i suoi 22 anni, il laziale Keita - chiaro obiettivo di mercato per il nuovo Milan cinese - si è presentato in ritardo all’allenamento provocando la rabbia dei dirigenti biancocelesti.

Il laziale Keita Balde Diao (© Ansa)

MILANO - Che l’attaccante ispano-senegalese della Lazio Keita Balde Diao sia uno dei pupilli dei futuri dirigenti del Milan cinese, Fassone e Mirabelli, è cosa nota; così come la trattativa già avviata con il suo entourage per portare il classe ’95 a Milanello la prossima stagione. Il vero problema, oltre a dover intavolare una trattativa con un osso duro come Lotito, è rappresentato da carattere capriccioso del ragazzo. Spesso e volentieri indisciplinato, più volte è stato richiamato dalla società biancoceleste per ritardi, mancate convocazioni etc. etc.

Festa al Pacha

Ieri se n’è consumata un’altra. Dopo aver festeggiato al Pacha di Barcellona il suo 22esimo compleanno, Keita oggi si è presentato con circa mezz'ora all'allenamento pomeridiano della Lazio a Formello. Ennesimo sgarbo che il club di Lotito potrebbe punire con una multa. A questo punto però la domanda sorge spontanea dalle parti di via Aldo Rossi: ma davvero il Milan ha intenzione di puntare su un calciatore tanto talentuoso tanto indomabile come Keita? Come se gli esempi di Balotelli e Niang non fossero serviti a nulla…