26 maggio 2017
Aggiornato 17:00
Cessione Milan

Closing Milan: arrivano i primi documenti da SES

La documentazione arrivata ieri nella sede di Fininvest, contenente le risposte sulla tracciabilità dei fondi SES, è al vaglio di Unicredit e degli advisor di Berlusconi.

Berlusconi in attesa di capire se il closing con i cinesi andrà in porto oppure no (© Ansa)

MILANO - Dopo le anticipazioni rivelate ieri dal Diario Rossonero sull’ottimismo diffuso in casa Sino-Europe Sports, ecco arrivare un’altra notizia che potrebbe rasserenare ulteriormente il cielo sopra via Aldo Rossi. Nella giornata di ieri infatti, sono arrivati nella sede di Fininvest diversi faldoni contenenti documenti utili per avere le prime risposte necessarie a fare chiarezza: la tracciabilità dei fondi SES.

Arrivati i documenti

Si tratta di diverse pagine scritte in cinese e inglese che in queste ore sono al vaglio di Unicredit e degli advisor di Berlusconi per appurare la bontà dell’operazione. Grazie a questi documenti, che dovranno rispondere ai requisiti delle norme antiriciclaggio, si potrà finalmente capire la solidità di Yonghong Li e soprattutto si potrà capire la provenienza dei 200 milioni già versati nelle casse di Fininvest.

Il velo di SES

A quel punto, in attesa della terza caparra di altri 100 milioni attesa al massimo per l'inizio della prossima settimana, si potranno mettere le mani sulla bozza di contratt definitivo per cercare di arrivare finalmente in fondo a questa incredibile telenovela. Certo, resta ancora da scoprire chi c’è dietro il frontman di Sino-Europe Sports e a che titolo sono coinvolte le aziende di cui si è parlato tanto nelle ultime settimane, Haixia, Huarong etc. etc. Ma per arrivare a questo e togliere il pesante velo da SES forse sarà necessario ancora attendere.