24 aprile 2017
Aggiornato 07:00
Cessione Milan

Cessione Milan, all’orizzonte anche una cordata italiana

Secondo il quotidiano torinese Tuttosport, se Berlusconi non dovesse concedere la proroga ai cinesi di Sino-Europe Sports potrebbe farsi avanti una cordata di imprenditori italiani disposta a versare 200 milioni di euro per una quota dell’Ac Milan.

La sede dell'Ac Milan (© Ansa)

MILANO - Nel trambusto mediatico, ormai incontrollabile, legato alla vicenda del closing rossonero, ha fatto rumore la rivelazione di Tuttosport in edicola questa mattina. Secondo il quotidiano torinese, se Silvio Berlusconi dovesse decidere di non concedere la proroga ai cinesi e far saltare definitivamente la trattativa con SES, si potrebbero aprire nuovi scenari. Il più sorprendente riguarda una voce circolata nelle ultime ore secondo cui pronto a bussare alla porta di Fininvest ci sarebbe un gruppo di imprenditori italiani disposto a versare 200 milioni per una quota non ben precisata del club rossonero. 

Tutto troppo misterioso per poter ricominciare a sperare.