29 marzo 2017
Aggiornato 11:00
Calciomercato-Milan

Persi Caldara e Gagliardini, la rivincita del Milan è Conti

Lo slittamento del closing a marzo ha impedito al Milan di mettere le mani sui due gioielli atalantini, finiti rispettivamente a Juve e Inter. Ma ce n’è un altro che invece potrebbe finire a Milanello la prossima estate: si tratta dell’esterno destro Andrea Conti, terzino goleador già nel giro della Nazionale.

MILANO - Galeotta fu quella telefonata del presidente Berlusconi all’omologo atalantino Percassi per chiedere informazioni su Caldara e Gagliardini. Una mossa che ha avuto come immediato effetto a cascata l’affondo delle due rivali di sempre del Milan, rispettivamente Juventus e Inter, che approfittando dell’impasse rossonera legata all’imminente passaggio di proprietà del club hanno messo le mani sui due gioielli di casa nerazzurra.

Più Conti di Kessie

Adesso però il Milan cinese sembra intenzionato a rifarsi con gli interessi. Non tanto con Kessie, un pallino di Vincenzo Montella ma già innamorato perso del Manchester United e quindi in attesa di una chiamata dalla Premier League, quanto di un altro talento nostrano del vivaio atalantino, Andrea Conti. Esterno destro solido ed efficace tanto in fase difensiva che in propulsione offensiva, il ragazzo nato a Lecco nel 1994, dopo una breve parentesi prima al Perugia e poi al Lanciano, è tornato a Bergamo a raccogliere i frutti di tanto lavoro svolto sui campi di provincia.

Grazie Gasp

E i fatti gli stanno dando ragione. L’anno scorso 14 partite e 2 reti, quest’anno - grazie al sapiente lavoro di Gian Piero Gasperini (già autore del miracolo Suso), l’esplosione definitiva: 22 partite, 4 gol, 2 assist e tanto per gradire la doppia convocazione del ct azzurro Ventura per gli stage della Nazionale maggiore, dopo una lunga e fruttuosa militanza anche nell’Under 21.

Anche su Andrea Conti, naturalmente, si sono mosse per tempo le big del calcio italiano, Juventus, Inter e soprattutto Napoli. 

Il lavoro di Mirabelli

Ma è il Milan la squadra che negli ultimi tempi pare essere passata in vantaggio. Merito delle attenzioni costanti del prossimo direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli, già avvistato sabato pomeriggio sugli spalti dello Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo per ammirare da vicino le prodezze (anche un gol) di Andrea Conti. 

Il ragazzo è sotto contratto con l’Atalanta fino al 30 giugno 2019 quindi a giugno sarà necessario trattare con la dirigenza orobica, ma i buoni rapporti tra i due club inducono all’ottimismo. Il Milan giovane e italiano potrebbe presto contare su un nuovo preziosissimo innesto sulle fasce: Andrea Conti, il terzino goleador.