24 aprile 2017
Aggiornato 07:00
Calcio - Serie A

La clamorosa analisi di Montella: Milan e Bacca incompatibili

Al termine di Udinese-Milan, il tecnico rossonero è tornato sulla questione dello scarso rendimento del colombiano nello scacchiere tattico di Montella.

MILANO - Al termine del match perso in trasferta contro l’Udinese (a proposito, i friulani vera bestia nera del Milan: sei punti su sei persi in campionato quest’anno) il pensiero di mister Montella è andato anche ad alcuni dei suoi calciatori finiti inevitabilmente sotto la scure della critica. In primis il centravanti colombiano ex-Siviglia, ancora una volta protagonista di una prestazione decisamente al di sotto di uno standard accettabile: «Per quanto riguarda Bacca, il problema è che siamo una squadra che gioca molto nello stretto, mentre lui ha bisogno di spazi. Noi giochiamo in un modo, lui in un altro, dobbiamo fare tutti qualcosa di più per aumentare il feeling, altrimenti è un problema».

Incompatibili
Una vera bomba, non del tutto inattesa visto che arriva a conferma della famosa indiscrezione estiva, quando si sussurrava che proprio Vincenzo Montella avesse dato il suo ok alla cessione di Bacca, ritenuto non funzionale allo sviluppo del gioco voluto dal tecnico rossonero. Poi arrivò la tripletta alla prima giornata contro il Torino e i piani del Milan cambiarono radicalmente. Ma il nodo tattico dell’incompatibilità tra il numero 70 rossonero e le idee tattiche di Montella è sempre più intricato.