29 marzo 2017
Aggiornato 11:00
Le pagelle di Udinese-Milan

Flop Milan: i gioielli rossoneri stavolta deludono

La sconfitta di Udine porta le firme di Locatelli e Donnarumma, colpevoli sul primo e sul secondo gol dei friulani. Ma nel complesso è tutta la squadra rossonera a deludere, malgrado un inizio positivo grazie al gol di Bonaventura.

DONNARUMMA - Altra prova non priva di sbavature per il portierone rossonero. Nulla da fare sul gol del pareggio friulano di Thereaux, ma il tiro di De Paul che regala il gol vittoria dell’Udinese è tutt’altro che irresistibile. 5,5

ABATE - Stavolta il capitano rossonero limita al minimo indispensabile le sue incuriosi sulle fascia, più preoccupato di tenere a bada Thereaux, che comunque lo sorprende in occasione del pareggio bianconero. 5.5

PALETTA - Solito e solido Palettone. Non un gran lavoro lì in mezzo, ma fa sentire la sua presenza agli attaccanti friulani, tranne quando viene messo in mezzo in occasione del primo gol dell’Udinese. Ma non per colpa sua. 6

ROMAGNOLI - Tutti i palloni rossoneri passano dai suoi piedi. Vince alla grande il duello con Zapata e ormai forma una coppia quasi perfetta con il compagno di reparto Paletta. 6,5

DE SCIGLIO - Prestazione vigorosa e di sostanza. Anche lui piuttosto schiacciato dietro, evidentemente per ordini di scuderia. Azzoppato al 24' della ripresa da un’entrata killer di De Paul (che sull’azione successiva approfitta del buco sulla fascia sinistra del Milan per portare in vantaggio l’Udinese) è costretto a uscire e lasciare il posto a Vangioni. 6

PASALIC - Uno dei più attivi e propositivi della linea mediana rossonera. Non sempre brillante nell’esecuzione ma comunque utile alla causa. Cala nettamente alla distanza. 6

LOCATELLI - Purtroppo ancora una volta, dopo l'eliminazione in Coppa Italia contro la Juventus, siamo costretti a commentare una partita decisa da una sciagurata giocata del baby regista rossonero. La sanguinosa palla persa a metà campo alla mezz’ora del primo tempo regala il gol del pareggio all’Udinese, di fatto complicando irrimediabilmente il match del Milan. Da lì in poi, il Loca non è più lui. 4.5

KUCKA - Protagonista indiscusso delle ultime uscite del Milan, stavolta lo slovacco cala di livello e di qualità, probabilmente anche stanco dal superlavoro delle ultime settimane. 5,5

SUSO - Ormai abbiamo imparato a conoscerlo: lo spagnolo è abitualmente l'interruttore della luce nel reparto offensivo del Milan. A Udine lo fa ad inizio partita mettendo sui piedi di Bonaventura un cioccolatino solo da spedire in fondo al sacco. Poi una bella punizione dal limite sventata in angolo da Karnezis, una discreta confusione generale e poco altro. 6

BACCA - Il colombiano ha la straordinaria capacità di farsi trovare sempre al posto sbagliato nel momento sbagliato. Mai un taglio, mai un suggerimento, mai un movimento a smarcarsi. È vero che a Udine i suggeritori rossoneri sembrano annebbiati, ma lui contribuisce non dettando mai la giocata giusta ai compagni. 4.5

BONAVENTURA - Peccato. Pronti via e subito gol, poi un banale infortunio all’inguine lo mette ko e il Milan si perde. 7

DELOFEU - Dopo l'esordio in Coppa Italia contro la Juventus, ancora una volta il neo arrivato attaccante spagnolo dimostra di avere le qualità, l’energia e la creatività per ritagliarsi un ruolo importante in questo Milan. Manca ancora l’intesa con i compagni e si vede. 6,5

LAPADULA - Entra al posto di Bacca a 20 minuti dalla fine, nel momento peggiore del Milan e ovviamente non riesce ad incidere. Magari puntare sul doppio centravanti per il forcing finale avrebbe potuto rappresentare una risorsa in più. 5,5

VANGIONI - n.g.

MONTELLA - Pesa sul giudizio finale per il tecnico rossonero l’indecisione dopo l’infortunio di De Sciglio e il ritardo del cambio con Vangioni che ha provocato il gol dell’Udinese. Nel complesso però a provocare l’insufficienza per mister Montella è la prova decisamente opaca di tutto il Milan. 5.5