8 dicembre 2016
Aggiornato 01:00
Calcio

Su Thiago Silva 4 squadre, ma non il Milan

Sempre più lontano il rinnovo del difensore brasiliano col Psg, ma i rossoneri non sembrerebbero in corsa per riportarlo a Milanello

PARIGI - Dopo Zlatan Ibrahimovic, il Paris Saint Germain rischia di perdere a parametro zero anche Thiago Silva, il cui contratto con la società francese scadrà a giugno del 2018 e che difficilmente verrà rinnovato. Paulo Tonietto, agente del brasiliano, ha da tempo iniziato una guerra fredda con i dirigenti del Paris Saint Germain, restii al prolungamento dell'accordo con l'ex milanista, un'indifferenza che ha fatto irritare il procuratore che ha dato una sorta di ultimatum al club transalpino: "O iniziamo le pratiche di rinnovo - ha sbottato Tonietto - o noi guardiamo altrove, abbiamo già quattro squadre interessate». Una mossa forte che getta ulteriore benzina sul fuoco ed allontana sempre di più Thiago Silva da Parigi, aprendo il ventaglio di ipotesi per accaparrarsi le prestazioni del forte difensore carioca classe 1984.

Sogno infranto?

I tifosi milanisti già sognavano il grande ritorno, anche perchè lo stesso calciatore aveva fatto intendere come in rossonero sarebbe tornato volentieri, ma anche questo desiderio, come per Ibrahimovic, sembra destinato a restare tale, perchè fra le quattro squadre già concretamente interessate a Thiago Silva e di cui ha parlato il suo agente, non c'è traccia del Milan, almeno per ora; la nuova proprietà cinese, infatti, non pare interessata a riportare il brasiliano a Milano e le società coinvolte sarebbero Barcellona, Real Madrid, Juventus e Chelsea. 32 anni, integrità fisica perfetta, qualità tecniche eccezionali, Thiago Silva, oltre che un affare di cuore sarebbe anche un colpo di mercato formidabile: chi meglio del brasiliano sarebbe utile a svezzare Alessio Romagnoli al centro della difesa rossonera? Milan, sei ancora in tempo per riportare a casa il difensore migliore del mondo.