8 dicembre 2016
Aggiornato 01:00
Calciomercato Milan

Mercato, il Milan sfoglia la margherita: Depay o Lamela

Si fanno sempre più frequenti le voci di mercato che coinvolgono il Milan, a maggior ragione dopo il viaggio di lavoro a Londra della nuova task force rossonera composta da Fassone e Mirabelli. Dall’Inghilterra rilanciano su una doppia opzione per l’attacco: Depay dello United o Lamela del Tottenham. Oltre naturalmente a Fabregas per il centrocampo.

MILANO - Benedetta stampa inglese, se non ci fosse dovremmo inventarla. Non passa giorno senza che qualcuno dei tanti tabloid della Regina sfoderi  qualche anticipazione di mercato da far tremare i polsi ai tifosi delle squadre interessate. In questi giorni sembra che il Milan sia entrato nel mirino dei colleghi anglosassoni, complice - evidentemente - il prossimo cambio di mano alla guida della società e il conseguente e prevedibile aumento di disponibilità economica del club di via Aldo Rossi. 

Cesc cerca casa

A contribuire alla sfilza di indiscrezioni, più o meno attendibili, ci si è messo anche il viaggio a Londra della nuova task force di mercato rossonera, composta da Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli. Risultato, raffica di notizie, sussurri, spifferi sulla possibile campagna acquisti del Milan a gennaio.

Ieri tutte le chiacchiere avevano come unico protagonista Cesc Fabregas (c’è addirittura chi assicura che lo spagnolo stia già cercando casa a Milano). Sistemata la questione centrocampo, i tabloid inglesi hanno iniziato a sbizzarrirsi in altre zone del campo.

Depay in rotta con Mou

Al Daily Espress ad esempio, non hanno alcun dubbio sul fatto che il Milan a gennaio prenderà Memphis Depay. Suggestione supportata da una realtà incontrovertibile: l’esterno olandese continua a non trovare spazio nel nuovo Manchester United di Josè Mourinho, malgrado i risultati tutt’altro che brillanti conseguiti dalla corazzata dei Red Devils. Considerato che stiamo parlando di un talento giovanissimo (classe 1994), accreditato di un valore di mercato vicino ai 25 milioni di euro, è lecito pensare che la dirigenza dello United decida di monetizzare dalla sua cessione o comunque tenti di valorizzare il suo patrimonio. Al Milan Depay, capace di giocare come esterno offensivo sia a destra che a sinistra, sarebbe prezioso vista l’assoluta mancanza di valide alternative ai titolarissimi Suso e Niang e chissà che per gennaio non si concluda questa operazione. 

Lamela stregato

Ma non è finita, perchè secondo il London Evening Standard i dirigenti del Milan Fassone e Mirabelli, durante il loro viaggio d’affari londinese, avrebbero incontrato anche il Tottenham per sondare il terreno riguardo un calciatore che rappresenterebbe davvero la ciliegina sulla torta per il mercato del Milan. Parliamo di Erik Lamela, anche lui molto giovane (classe ’92) quotato attorno ai 25-30 milioni di euro e capace di giocare come seconda punta e come attaccante esterno sia a destra che a sinistra. L’unica differenza rispetto a Memphis Depay è che mentre l’olandese fa il separato in casa a Manchester, l’argentino è un punto fermo del Tottenham di Pochettino, situazione che rende piuttosto complicato il buon esito dell’operazione.

Una cosa è certa, le grandi manovre in casa Milan sono iniziate.