Calciomercato | Milan

Mercato: l’asse Milano-Parigi è sempre più caldo

Il Paris Saint Germain, dopo il tentativo appena abbozzato in estate, potrebbe rifarsi sotto già a gennaio per strappare Carlos Bacca al Milan. Sull’altro piatto della bilancia potrebbe finire Ben Arfa, arrivato a Parigi in estate dal Nizza ma già in rotta di collisione con il nuovo tecnico del Psg Emery.

Il centravanti del Milan Carlos Bacca (© Daniele Mascolo | Photoviews)

Il centravanti del Milan Carlos Bacca (© Daniele Mascolo | Photoviews)

MILANO - Premessa d’obbligo: con tutte le indiscrezioni e le accuse che stanno venendo fuori giorno dopo giorno sui prossimi proprietari del Milan, ipotizzare futuri scenari di mercato appare un esercizio di stile probabilmente inutile. In ballo ci sono accuse pesanti, si parla addirittura di presentazione di documenti bancari falsi da parte della Sino-Europe Sports e del suo leader Yonghong Li. E la cosa più preoccupante è che non si tratta di accuse isolate perché alla notizia diffusa due giorni da dalla prestigiosa testata Bloomberg oggi si è aggiunta quella rimbalzata dalla Cina, più precisamente dal settimanale Caixin, uno dei più importanti della Cina, secondo cui ci sarebbero altri documenti falsi tra quelli presentati da YongHong Li alla Fininvest riguardanti la Dongguan Bank.

Una brutta storia
Tutto da dimostrare e da verificare, per carità. Noi per dovere di cronaca non possiamo far altro che riportare le notizie e considerare, con profonda amarezza, che anche qualora certe indiscrezioni dovessero essere smentite, il dubbio sul reale potere economico dei futuri proprietari dell’Ac Milan resta, pesante come un macigno, a schiacciare le speranze e le legittime ambizioni della tifoseria rossonera.

Il sogno parigino
Detto questo, restano vive anche le suggestioni del mercato, un mercato che non dorme mai, tanto meno in un momento di ristrutturazione come quello che sta vivendo il club di via Aldo Rossi.
Gli ultimi spifferi ci portano direttamente sotto la Tour Eiffel, dove un Paris Saint Germain orfano di Zlatan Ibrahimovic, potrebbe tornare pesantemente alla carica già a gennaio per il centravanti del Milan Carlos Bacca. L’attaccante colombiano, grazie anche all’interessamento del nuovo tecnico parigino Unai Emery, già al Siviglia con il numero 70 rossonero, era finito in estate nel mirino dei campioni, ma complice il suo status di extracomunitario l’affare è saltato.

Ben Arfa emarginato
Adesso le cose potrebbero cambiare e la società del presidente Al-Khelaifi, visto anche lo strepitoso inizio stagione di Carlitos, sembra pronta a rifarsi sotto per il Peluca. Anche perché l’altro attaccante preso in estate dal Psg, Hatem Ben Arfa, sembra essere ai ferri corti con il tecnico spagnolo Emery: neppure convocato per il prossimo match contro il Tolosa (quarta partita consecutiva tra Ligue 1 e Champions che l’ex Nizza resta fuori) e un rapporto mai sbocciato tra i due.
A questo punto chissà che la dirigenza parigina non provi ad imbastire uno scambio (naturalmente con ricco conguaglio a favore dei rossoneri), considerando che anche il Milan in estate aveva tentato un timido approccio su Ben Arfa. Al momento, come dicevamo prima, si tratta solo di una suggesione, ma le vie del mercato, si sa, sono infinite.